UA-68604412-1
  • GFR
  • AMR

  

Due anni scolastici - 2013/14 e 2014/15 che hanno visto il Depero - comparto roveretano dell'Istituto delle Arti - protagonista dii progetti capaci di cogliere riconoscimenti importanti nei concorsi nazionali ed internazionali. Ma non solo. Tanti -  quantità e qualità - sono stati i progetti che il Depero ha realizzato per "l'esterno", risposte creative alle richieste venute dal territorio che riconosce alla scuola - così come accade a Trento per il Vittoria ed il Bonporti - la capacità di concretizzare lo studio di materie affascinanti in iniziative capaci di lasciare un segno di attenzione e di ammirazione. Gli studenti e gli insegnanti del Depero si sono misurati con una vasta gamma di argomenti, (e di tecniche), evidenziando come sia ingiusta, presappochista e in definitiva sbagliata la teoria che vorrebbe i giovani d'oggi avulsi dal contesto sociale e culturale che li circonda. Accade esattamente il contrario. Se ai giovani si offrono occasioni - l'occasione di esprimersi e di esprimere l'arcobaleno dei loro sentimenti - il risultato è spesso sorprendente e fa giustizia di ogni luogo comune. E' un risultato di impegno, capacità e competenze che nel corso degli anni scolastici si fanno sempre più solide. E allora - tanto per restare solo ad alcuni esempi - argomenti come l'ambiente, la mobilità, la giustizia e la solidarietà i trasformano in palestre creative dove allenare i linguaggi artistici più diversi per metterli al servizio di messaggi sociali importanti. La scuola forma gli studenti offrendo conoscenze. Gli studenti - una volta liberata la loro fantasia - formano a loro volta le coscienze parlando con i pennelli, le foto, la grafica, il cinema, la multimedialità. Che volere di più? Nei due video che seguono c'è il riassunto di tre anni di impegno e di successi. E' il riassunto curato dalla coordinatrice dei progetti esterni del Depero - Maria Menguzzato. E' un riassunto di conoscenze. Ma, di più, è un riassunto di passioni che accomunano felicemente tutte le componenti della scuola.

 

 

 

 

 

 

IMAGE
IMAGE

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici per archiviare informazioni che verranno riutilizzate alla successiva visita del sito. Può conoscere i dettagli cliccando su "Informativa". Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.