UA-68604412-1
  • CLAENDARIO CORSI DI RECUPERO CARENZE FORMATIVE DEPERO

  • Il liceo Depero al Trentino Book Festival: l’arte come antidoto alla paura

    Il liceo Depero al Trentino Book Festival: l’arte come antidoto alla paura

  • Studenti dell'Istituto Depero di Rovereto premiati a Troyes

    Studenti dell'Istituto Depero di Rovereto premiati a Troyes

  • Il logo è nato a scuola. Dal Depero a Brentonico

    Il logo è nato a scuola. Dal Depero a Brentonico

Il progetto lanciato da Fbk, che ha coinvolto sei  Istituti di istruzione della Provincia, si è concluso il 1 giugno alla presenza dell'assessora Ferrari

 

 

 

"I destinatari di questo progetto non sono solo gli studenti qui presenti ma l'intera comunità trentina: oggi abbiamo dimostrato che si può mettere a fattore comune e far lavorare insieme una serie di realtà del territorio, scuole, enti di ricerca, studenti e insegnanti, per far crescere e costruire insieme il futuro del nostro territorio". Con queste parole l'assessora all'università e ricerca, Sara Ferrari, ha salutato i partecipanti alla tavola rotonda promossa stamane da Fbk, persso la Sala della Cooperazione in via Segantini, che conclude il percorso del progetto "DomoSens". "DomoSens" è una proposta innovativa lanciata dalla Fondazione Bruno Kessler a sette Istituti scolastici del Trentino per simulare, durante l’anno scolastico 2016-17, un processo produttivo aziendale e realizzare un sensore di monitoraggio della qualità dell’aria in casa. Il percorso ha coinvolto una comunità di 200 studenti che hanno partecipato attivamente a tutte le fasi operative, protagonisti e responsabili di ognuna delle fasi di lavoro, accompagnati dai propri docenti e dal gruppo di lavoro FBK. Il sensore realizzato dagli studenti combina la capacità di rilevazione del gas con un design professionale che lo fa diventare un elemento d’arredo potenzialmente polifunzionale.

La conclusione di questa esperienza è stata un’occasione per ripercorrerne le sfide affrontate, presentare i risultati e confrontarsi con esperti nell’ambito dell’innovazione e del design, alla presenza di interlocutori istituzionali pronti a studiare il modello per valutarne replicabilità e scalabilità nel territorio provinciale e oltre.
Il programma ha visto, al mattino, l'apertura della Mostra “Modelli di rivelatori di gas”, quindi la presentazione del progetto "DomoSens" con Pierluigi Bellutti di FBK, responsabile scientifico. Quindi gli interventi di Roberto Della Marina, responsabile Venture Capital di Friulia-Veneto Sviluppo SGR SpA, Membro CdA FBK, di Bruno Murari, scientific advisor per STMicroelectronics. Poi la parola agli studenti con gli aspetti legislativi curati dal Liceo Classico Prati di Trento, l'analisi di Mercato, proprietà Intellettuale e business plan dell'ITE Tambosi Trento, il design del prodotto curato dal Liceo Artistico Vittoria Trento, il logo marchio del Liceo Artistico Depero Rovereto, la pasta sensibile del Liceo Buonarroti Trento, la gestione dei segnali e prototipazione rapida con l'ITI Marconi Rovereto, il manuale d’uso del Liceo Curie Pergine; a coordinare Micaela Vettori, responsabile editoriale del progetto; infine Michela Baldessarri, consigliere Direttivo ADI-Associazione Design Industriale- Veneto e Trentino Alto Adige ha parlato di innovazione e design.
Nella seconda parte della mattina la tavola rotonda "A Scuola di DomoSens”, coordinata da Giancarlo Sciascia di FBK, con gli interventi di Sara Ferrari, assessora all'università e ricerca della Provincia autonoma di Trento, Pierluigi Bellutti responsabile scientifico del progetto, Filippo Manfredi direttore della Fondazione Caritro, Andrea Simoni segretario generale di FBK e Oscar Pasquali del MIUR.

 Per approfondimenti sul progetto: http://domosens.tk/il-progetto-domosens/#more-213

 

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici per archiviare informazioni che verranno riutilizzate alla successiva visita del sito. Può conoscere i dettagli cliccando su "Informativa". Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.